Workshop progetto Streamer - Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi (FI)

careggi aou bim streamer

 

STREAMER è un progetto di ricerca cofinanziato dall'Unione Europea nell'ambito del tema "Optimised design methodologies for energy-efficient buildings integrated in the neighbourhood energy systems".
Il progetto ha durata quadriennale - a partire dal settembre 2013 - e vede la partecipazione di 19 partners (5 grandi aziende, 6 piccole/medie imprese, 4 enti di ricerca, 3 ospedali pubblici e 1 ospedale privato) provenienti da 9 Paesi dell'Unione. 

Il fine ultimo della ricerca è la riduzione del 50% del consumo energetico e delle emissioni di anidride carbonica dei grandi di­stretti sanitari, di cui si prevedano interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione di edifici in essi inseriti. Il conseguimento di questo risultato passa attraverso l'ideazione di strumenti progettuali avanzati – BIM (Building Information Modeling/Modello d'Informazioni di un Edificio) e GIS (Geographic Information System/Sistema Informativo Geografico) – in grado di indirizzare le scelte di coloro che si occupano del progetto e della gestione dei grandi complessi ospedalieri verso l'efficienza energetica. Tali strumenti indagano e ottimizzano l'involucro e l'organizzazione - tipologica, spaziale e funzionale – degli edifici, il sistema degli impianti e delle apparecchiature medicali e, infine, il sistema di infrastrutture a rete dell'intero distretto sanitario e del suo intorno.

 

ORGANIZZAZIONE WORKSHOP
Il PRIMO obiettivo è quello di mostrare ai professionisti e agli operatori del campo sanitario le opportunità offerte dal BIM potenziato dai softwares di Streamer. Il SECONDO obiettivo riguarda lo scambio di conoscenza tra i partner italiani di Streamer e altre organizzazioni/società esperte in BIM, mostrando loro i nuovi processi progettuali, i nuovi strumenti e le relazioni tra loro (in particolare IFC Industry Foundation Classes – il formato standard usato per lo scambio di dati nell'industria delle costruzioni), sviluppati dal consorzio Streamer. Il potenziamento delle funzionalità del sistema SACS secondo i risultati della ricerca europea è uno dei principali scopi da raggiungere per l'Azienda Careggi. Il TERZO obiettivo riguarda la possibilità di affrontare alcune tematiche in una modalità interattiva, ad esempio verificare e affinare l'etichettatura degli ambienti di un ospedale proposta dal gruppo di ricerca Il QUARTO obiettivo è quello di utilizzare i risultati della ricerca, in termini ci concetti, strumenti e approccio, soprattutto riguardo alla fase di progettazione preliminare.

 

WORKSHOP: INTRODUZIONE ALLA GESTIONE DEL PROGETTO CON METODOLOGIE BIM: DAL MODELLO SEQUENZIALE AL MODELLO INTERATTIVO

15 MARZO 2016 - AULA MAGNA AZIENDA AOU CAREGGI (Firenze)

Programma

- Dal CAD-CAM al BIM – Breve introduzione alle tipologie dei software dedicati alla progettazione edilizia, sistemi di disegno automatico e sistemi per la gestione dei dati. Il quadro della Normativa di riferimento,
- I livelli di progettazione e l’utilizzo dei sistemi BIM. Interoperabilità e formati di interscambio dei dati, il formato IFC.
- Ambiti di applicazione, Open BIM approccio alla “progettazione assistita”, principali aspetti tecnici relativi alla gestione del progetto e alle fasi di facility management utilizzando modelli “4D”.
- Illustrazione di casi studio, la ricerca Streamer in corso all’AOUC.

Docenti:
Arch. Phd. Luca Marzi
Arch. Roberta Cecchi (ArchiRADAR)
Arch. Phd. Stud. Thorsten Lang

 

maggiori informazioni:  Progetto Streamer

 

 

Foto dell'evento:

workshop ospedale careggi introduzione al bim 

 

 

Chi è online

Abbiamo 531 ospiti e nessun utente online

Utenti iscritti al sito

82621